ASCOLI PICENO –  Il Bacino Imbrifero del Tronto premia le scuole e gli studenti del Piceno.

Si è conclusa oggi l’edizione 2014/2015 del “Pacchetto Scuola Bim” con la consegna dei riconoscimenti presso il teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno. Sono state premiate le scuole primarie del territorio partecipanti al concorso “Saperi e Sapori: dalla terra alla tavola”, le tesi di laurea riguardanti il bacino Imbrifero del fiume Tronto e consegnate le 104 borse di studio agli studenti delle scuole superiori. Un pacchetto scuola particolarmente ricco, attraverso il quale il Bim Tronto, presieduto da Luigi Contisciani, ha rinnovato anche quest’anno il sostegno finanziario al mondo della scuola del Piceno.

Un’azione propulsiva rivolta alla comunità del valore di 150mila euro, che ha compreso la seconda edizione del concorso “Le Olimpiadi di Lingua Inglese” per gli studenti del 4° e 5° anno degli istituti superiori, il sostegno alla sensibilizzazione sulle nuove forme di dipendenza con il progetto “Ragazzi e New Addictions” riservato agli alunni delle scuole medie inferiori, l’iniziativa “Speed: screening e prevenzione della dislessia in età evolutiva”, la prima edizione di Happy School per far sperimentare ai più piccoli un percorso fondamentale di bilinguismo, l’inaugurazione della “Classe 2.0” e il progetto “Giocolare Circolando Insieme”.

Come aiuto diretto agli studenti, il Bim Tronto ha assegnato ben 104 borse di studio per coprire le spese sostenute per rette, trasporto o libri di testo per gli allievi delle scuole medie superiori. Per gli studenti universitari, grazie al bando di laurea per le tesi riguardanti il Bacino Imbrifero del Tronto, sono stati premiati tre studenti con una somma pari a 5.500 euro (2.500 al primo classificato, 2.000 al secondo e 1.000 al terzo). Al primo posto Giorgia Bucci con la tesi “Stima del valore economico della riserva naturale regionale Sentina”, al secondo Federica Ciotti con “Il ruolo del marketing territoriale per il rilancio dei borghi storici: un’analisi dell’area del Piceno” e al terzo Giorgio Ciarrocchi con l’elaborato “Analisi proteomica in molluschi di interesse commerciale”.

Conclusasi anche la quinta edizione del concorso Saperi e sapori: dalla terra alla tavola. Premio Antonio Forlini”, riservato ai bambini delle scuole elementari e volto a stimolare la fantasia dei più piccoli sulle straordinarie peculiarità enogastronomiche dei prodotti tipici del territorio attraverso disegni, fumetti, relazioni, immagini ed elaborati multimediali. Nella Categoria “Efficacia del messaggio” risultano vincitrici in ordine: Ascoli Piceno (Villa S. Antonio) ISC Falcone e Borsellino “Il mio territorio nella mente, nel cuore e…nella pancia” (20 punti); Colli del Tronto_ ISC Falcone e Borsellino “Golosità geografiche: in europa…Italia…che bontà! Le vie delle specialità Marchigiane tra vari paesaggi e tipicità assai sane!” (20 punti); San Benedetto del Tronto Scuola Primaria Ragnola “La dieta vien mangiando” (19 punti); Comunanza “Pane sciapo” (18 punti). Nella categoria “Originalità dei contenuti” nell’ordine: ISC Force – S. Vittoria in Matenano “La voce della nostra terra” (20 punti); ISC Luciani – Ss. Filippo e Giacomo, scuola primaria Cagnucci ad Ascoli “La cacciannanze: aprendo-apprendo” (19 punti); San Benedetto del Tronto – Scuola Primaria Paritaria Maria Immacolata “Calendario-Li frichì presenta: li bontà de lu mare” (13 punti). Nella categoria “Aspetto grafico”, in ordine: Ascoli Piceno_ ISC Borgo Solestà-Cantalamessa_Plesso San Serafino-Galiè “Sapere e Sapori- Le meraviglie della nostra terra” (17 punti); Ascoli Piceno_ISC Ascoli Centro-d’Azeglio-Plesso Falcone e Borsellino “La dolce storia di Mielina Sibillina” (14 punti); Ascoli Piceno_ISC Ascoli Centro-d’Azeglio “Verdurì e Frittellò- una casa in salute” (14 punti); Castignano_IC Montalto Marche “Viaggio attraverso la storia e il cibo della nostra terra. L’Anice” (13 punti).

“Sono orgogliosi del sostegno che anche quest’anno il Bacino Imbrifero del Tronto ha garantire al mondo della scuola”, spiega il presidente Luigi Contisciani. “Da oltre mezzo secolo siamo al servizio del territorio piceno e negli ultimi anni abbiamo sostenuto, in modo prioritario, il mondo della scuola e della cultura. Questa è la nostra maniera e il mio modo di essere accanto alle famiglie e ai giovani del Piceno”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 296 volte, 1 oggi)