ASCOLI PICENO – Il presidente Francesco Bellini e tutta la società dell’Ascoli Picchio hanno voluto salutare la stampa alla fine di questa stagione calcistica e si è anche parlato delle ultimissime vicende della squadra bianconera e della vicenda Dirty Soccer.

Si inizia sull’infuocata vicenda del “Del Duca”, il presidente sottolinea tutta la sua perplessità. “In un’anno intero, quando si parla di iniziare i lavori, non si trovano scuse per rimandarli, nemmeno per la storia del mutuo. Non avevo idea nemmeno del progetto dello stadio nella Vallata del Tronto: io sarei a favore, così fidelizziamo ancora di più gli spettatori di fuori Ascoli. Sono molto disappointed ( deluso, ndr). Noi daremo mandato agli esperti per un nuovo progetto fuori città”.

Su Dirty Soccer: “Come può un presidente (del Teramo, ndr) fare una cosa del genere? C’è sicuramente qualcosa che non funziona. Credo si siano impauriti dopo la loro sconfitta di Prato. Spero per loro che non sia vero”

Sul mercato: “faremo un grande colpo per ogni reparto, difesa, attacco e centrocampo. Sistemeremo tutto. E’ nostra intenzione allestire una squadra per ogni categoria (Lega Pro o B, ndr). Stiamo già guardando tutte le opportunità. Nomi? Megloìio di no, altrimenti aumenta il prezzo! Tornerò tra un mese in Italia. Ho più lavoro da fare qui che in Canada!

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 733 volte, 1 oggi)