ASCOLI PICENO – E’ stato riconosciuto il corpo di Giuseppina Ponzo, l’avvocatessa ascolana che, in vacanza nel Salento, è morta a causa di un annegamento mentre era sulla spiaggia di Lido Marini; 59 anni, il suo corpo è stato ritrovato a undici miglia dalla costa salentina.

La salma è stata riconosciuta dai familiari a Lecce, questo pomeriggio (giovedì 2 luglio). Era scomparsa venerdì scorso; aveva indosso il costume e altri oggetti del giorno in cui era scomparsa. La sua morte potrebbe dipendere da un annegamento ma saranno eseguiti accertamenti per capire la dinamica di quanto accaduto.La redazione di Piceno Oggi si stringe al cordoglio dei famigliari e alla nostra collaboratrice Chiara Poli, figlia di Giuseppina.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 488 volte, 2 oggi)