ASCOLI PICENO – Dopo il successo dello scorso weekend con i campionati giovanili nazionali, domenica 5 luglio in piazza Arringo si terrà il torneo di qualificazione Fisb della Tenzone Bronzea. L’evento è organizzato dal sestiere di S.Emidio in collaborazione con il Comune di Ascoli Piceno.
All’incontro di presentazione hanno partecipato il sindaco Guido Castelli, l’assessore comunale allo Sport Massimiliano Brugni, il presidente del Consiglio degli Anziani Massimo Massetti e il capo sestiere di Sant’Emidio Mariangela Gasparrini.

“Manifestazioni del genere  si pongono l’obiettivo di creare una relazione stabile tra la bandiera e la nostra città – afferma il primo cittadino Guido Castelli – e in questo senso il mio ringraziamento va al Consiglio degli Anziani e al sestiere di Sant’Emidio. Tutto ciò genera valore. Il rapporto costi benefici sarebbe positivo per tutta la cittadinanza e non solo. Quello che  è avvenuto lo scorso weekend con i campionati giovanili è sotto gli occhi di tutti. Ho ricevuto complimenti da città come Ferrara. Ascoli, dunque, ha già intrapreso il percorso per diventare Capitale della Bandiera”.

Saranno 12 le squadre che prenderanno parte al torneo, e le due vincitrici saliranno in A2 partecipando alla Tenzone Argentea, in programma a metà luglio a Ferrara. L’arena della bandiera a piazza Arringo aprirà i battenti alle ore 9,  quando andranno in scena le specialità della coppia e della piccola squadra.
Nel pomeriggio, alle ore 16, toccherà alle specialità del singolo, della grande squadra e musici, a seguire premiazioni e cerimonia di chiusura.

Le compagini che parteciperanno alla Tenzone Bronzea:  A.s.d. Giovani Sbandieratori dell’Università della Cava, Associazione Musici e Sbandieratori città di Noto, Borgo San Pietro del Palio di Asti, Contrada San Michele di Caprugnana, Gli Angioini di Lucera, I Carvinati di Carovigno, Rione Cento di Lugo, San Domenico di Guzman di Oria, Sbandieratori e Musici Lanciano, Sbandieratori San Quirico d’Orcia, e le due formazioni ascolane quali il Sestiere di Sant’ Emidio e il Sestiere di Porta Tufilla.

“Ci siamo iscritti alla Fisb e ci riteniamo orgogliosi di poter ospitare questo grande evento – sottolinea Mariangela Gasparrini capo sestiere di Sant’Emidio – dietro c’è stata una organizzazione impeccabile e siamo pronti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 96 volte, 1 oggi)