ASCOLI PICENO –  Per adesso il mutuo per i lavori al Del Duca non c’è. La gara per aggiudicarsi il finanziamento è andata infatti deserta.

Arriva la reazione del Partito Democratico.

In una nota, il Consigliere Comunale Pd, Giancarlo Luciani Castiglia, in una nota, ricorda che “non occorreva possedere particolari doti divinatorie per capirlo. A quel bando non sarebbe andata nessuna banca e così è stato. Il bando sembrava fatto apposta per impedire che le banche vi potessero partecipare, scientificamente studiato perché gli Istituti di Credito potessero avere la benché minima tentazione di presentarsi entro le 12,00 di ieri.”

Prosegue l’esponente Pd: “ora per realizzare l’adeguamento della Tribuna Est, vera sorgente di tutta questa trovata mediatica del bando, il sindaco dovrà rivolgersi a Cassa Depositi e Prestiti o al Credito Sportivo. Per iniziare i lavori di demolizione sembra che il sindaco  voglia affidarsi alla procedura per somma urgenza con affidamento diretto dei lavori e senza una regolare gara..e allora la domanda sorge spontanea: perché? Quali sono i motivi che spingono ad utilizzare tale procedura? Attendiamo una risposta. Vedremo. Nel frattempo ha ottenuto un altro mese di respiro nei confronti dei
tifosi e del Presidente Bellini e cercherà di scaricare sulle banche l’inefficienza della sua azione amministrativa anche in relazione alla copertura finanziaria delle opere pubbliche. Un capolavoro, ma solo mediatico, a spese, come sempre, dei cittadini ascolani.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 344 volte, 1 oggi)