ASCOLI PICENO – La Giunta  ha approvato il progetto preliminare finalizzato alla demolizione ed alla ricostruzione della Tribuna Est ed agli adeguamenti impiantistici dello stadio Del Duca.

Il Sindaco Castelli afferma : “Il progetto prevede la demolizione della tribuna est con l’impiego di mezzi ordinari mentre per la realizzazione delle strutture del nuovo settore si è pensato di ricorrere ad un importante sistema di prefabbricazione sia per quanto concerne le strutture che accolgono le gradinate sia per quello che riguarda le coperture.
La nuova tribuna est ospiterà circa 3900 posti e viene collocata a 7.5 mt dalla linea di gioco per migliorare la fruibilità degli eventi calcistici. La nuova tribuna sarà coperta con struttura in acciaio.”

Particolare attenzione è stata prevista per i portatori di handicap a cui sono stati riservati posti in prima fila raggiungibili dall’accesso B e attraverso un ascensore sarà possibile raggiungere sia il livello interrato nel quale sono presenti bagni handicap  e l’accesso alla Palestra, sia il livello intermedio che conduce alle tribune, sia il piano rialzato e  la terrazza.
Sotto la nuova tribuna sono presenti tre livelli di struttura:
piano interrato: destinato a servizi igienici e magazzino nella zona nord e destinato a palestra nella zona sud
piano rialzato: destinato a servizi generici, bar e negozi.
piano primo o terrazza : la terrazza sarà collegata al Bar mediante una scala interna.

L’obiettivo del progetto è quello di realizzate una struttura polifunzionale che sia utilizzata durante l’intera settimana per scopi diversi e possa ospitare spazi per magazzini e servizi a disposizione per l’intero stadio. Il progetto della tribuna è stato concepito nell’ambito di una riprogettazione globale dell’intero stadio ed inoltre è stato renderizzato il progetto per valutare l’impatto estetico e l’inserimento nell’area.
La tribuna è concepita come stralcio funzionale di una completa ristrutturazione e ricostruzione dello Stadio e quindi compatibile e armonizzata con un disegno complessivo e organico.

Lo Stadio nella sua forma finale presenterà quattro torri perimetrali che sorreggeranno attraverso dei cavi la copertura delle zone angolari e permetteranno di liberare dai pilastri gli angoli permettendo alla viabilità del lato est di allargarsi da una a due corsie. L’allargamento della viabilità permette il passaggio di Viale Rozzi sul lato est e l’abolizione della viabilità sul lato Ovest al fine di realizzare un parco antistante il lato Ovest dello Stadio libero dal traffico veicolare.

L’impianto prevederà numerosi livelli interrati sul lato sud e la possibilità di realizzare anche dei parcheggi interrati. Vista la particolarità, complessità dell’intervento e l’urgenza di procedere alla demolizione della tribuna i lavori previsti in progetto  verranno  suddivisi in un primo stralcio relativo alla demolizione (che verrà preliminarmente  cantierato) ed un secondo stralcio volto alla edificazione della nuova tribuna.

Lo scorso 23 luglio il Credito Sportivo ha manifestato formalmente la propria disponibilità a finanziare l’opera sulla base di un mutuo venticinquennale con specifico contributo in conto interessi con un tasso indicativo (al netto del contributo negli interessi) del 2,3914%. Sarà cura dell’amministrazione valutare altre eventuali offerte di istituti bancari per procedere con immediatezza alla stipula del mutuo e al conseguente avvio dei lavori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 269 volte, 1 oggi)