ASCOLI PICENO – Saranno duecento i soldati, frequentatori del corso basico per Volontari in Ferma Prefissata di un anno del 2° Blocco 2015,  giovedì 30 luglio  alle ore 18,00, presteranno giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana schierati sulla Piazza d’Armi della Caserma “Clementi”, sede del 235° Reggimento “Piceno”. Al cospetto della Bandiera di Guerra del Reggimento, decorata di Croce dell’Ordine Militare d’Italia e di Medaglia d’Argento al Valor Militare ed alla presenza delle massime autorità militari, civili e religiose della Regione Marche, i Volontari grideranno “Lo Giuro!”, cantando  l’Inno di Mameli, accompagnati dalla Musica d’ordinanza  della Scuola Trasporti e Materiali. Il 2° blocco 2015 è intitolato alla memoria del Sergente Giuseppe Carli, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare, per l’eroismo dimostrato sul Monte Mrzli il 1° giugno 1915, durante la Prima Guerra Mondiale.

Nel corso della cerimonia, inoltre, il Capitano Michele Verardi, Comandante la 2ª Compagnia addestrativa, riceverà dalle mani del Comandante del Centro Addestramento Volontari di Capua, Generale di Brigata Gabriele Toscani De Col, la Medaglia di Bronzo al Valore dell’Esercito per il coraggio ed il valore dimostrato allorchè “impiegato in un’operazione volta a garantire la sicurezza di un convoglio nell’area di Bala Murghab (Afghanistan), il 27 ottobre 2011, subiva un’intensa e aggressiva imboscata perpetrata da elementi ostili con l’impiego di armi portatili e razzi. Nel corso del violento conflitto, con sprezzo del pericolo, coraggio e singolare perizia, si portava alla testa dei propri fanti nei pressi di una delle postazioni ostili e riusciva a mettere in fuga gli insorti, salvaguardando l’incolumità fisica del proprio personale e consentendo al convoglio di proseguire il movimenti.”

Dopo questo primo passo della vita di un soldato, I Volontari del 2° blocco 2015, entrati ufficialmente nella grande famiglia dell’Esercito Italiano, permarranno nella città delle Cento Torri fino agli inizi del prossimo mese di settembre, completando le dieci settimane previste per la formazione di base.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 522 volte, 1 oggi)