ASCOLI PICENO –  Al termine della gara con il Cosenza, che vale l’eliminazione dalla Coppa Italia per i bianconeri e il passaggio di turno per i calabresi, il mister dei rossoblù Roselli commenta così il match:”Son partite dove si può capire poco, nessuna delle due squadre ha fatto una partita vera, abbiamo avuto un calo all’inizio del primo tempo e poi lo ha avuto l’Ascoli. La brillantezza non c’era ma l’Ascoli ci lasciava degli spazi strani non pensavamo e affrettavamo la giocata, abbiamo fatto pochissimo il primo tempo. Abbiamo pressato come avevo chiesto. Pensare che una squadra il 2 agosto sia a livello accettabile è impensabile.”

Mister Petrone soddisfatto a metà:”Non sono deluso perchè per 70′ minuti abbiamo retto sotto tutti i punti di vista, sapevo che la condizione sarebbe venuta meno piano piano ma mi aspettavo di più per il resto la squadra ha cercato di fare quello che abbiamo provato, abbiamo pagato la stanchezza abbiamo concesso poche situazioni e su queste ci hanno fatto gol, un peccato ma sappiamo le nostre mancanze in questo momento dobbiamo cercare di continuare a fare quello che abbiamo fatto nel resto della gara. Dal punto di vista fisico siamo crollati nella fase finale. L’anno scorso in questo periodo avevamo fatto molto più minutaggio. Sono contento perchè i ragazzi hanno cercato di fare quello che abbiamo provato in questi 15 giorni ma abbiamo concesso delle cose in maniera superficiale, Berrettoni ha cercato di tamponare la corsia di  destra ed era quello che gli avevo chiesto, Mustacchio l’ha fatto un pò meno, è mancata un pò l’aggressività e la cattiveria di chi è subentrato.”

In caso di serie B cosa manca alla rosa?:”Siamo al 50% dell’organico, per la serie B, sul mercato ora siamo in una situazione di stallo, comunque si lavora quotidianamente, in determinate situazioni manca qualcosa nell’organico anche per aiutare la squadra in fase di non possesso palla, sotto certi aspetti in una partita da portare a casa come stasera. Mengoni è stato condizionato il Cosenza è la squadra che ci aspettavamo, siamo venuti a mancare noi, hanno sfruttato i nostri errori, con giocatori di categoria che ha fatto la sua partita per portare il risultato a casa è un peccato uscire così.Martedì riprenderemo gli allenamenti.”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 242 volte, 1 oggi)