ASCOLI PICENO – la Lega Nord di Ascoli Piceno si rinnova e presenta i nuovi sostenitori: l’assessore alla cultura Giorgia Latini e l’ex assessore provinciale alla cultura, ora consigliere comunale, Andrea Maria Antonini. Appartenenti al movimento politico “Naturalmente Ascoli” entrano a far parte del carroccio da sostenitori, come stabilito dal regolamento del partito, per poi diventare, tra un anno, militanti della Lega e quindi parte attiva con l’assunzione di ruoli organizzativi e politici di crescente rilievo.

A presentare i nuovi membri è stato l’ex deputato, ora Segretario Regionale della Lega Nord Marche, Luca Paolini.
“Lo scopo – spiega Paolini – è rinforzare la presenza nell’ascolano che è molto cospicuo dal punto di vista elettorale, un po’ meno dal punto di vista organizzativo anche perché abbiamo avuto qualche traversia con persone che non si sono rilevate all’altezza dei compiti che la Lega Nord aveva loro assegnato. Siamo la prima forza politica a livello regionale con tre consiglieri regionali e vogliamo incrementare la nostra presenza in tutte le Marche”.

Il Segretario Paolini, militante di vecchia data con Lega Nord Toscana, Umbria e Marche, con la parentesi alla Camera dei Deputati dal 2008 al 2013, indugia sui numeri a cui la Lega ambisce: “Salvini è l’elemento di coesione. Dobbiamo consolidare questo successo perché aspiriamo alla guida del Paese e, io sono certo, fra 5 anni anche alla guida della Regione. Questo risultato si può ottenere in due modi: con il rafforzamento della Lega a livello nazionale e con un incremento delle strutture locali. I nostri obiettivi sono gli astenuti, quelli che votavano centro-destra, alle regionali del 2010 Forza Italia aveva il 36% mentre questa volta il 10%, un 26% che o hanno scelto Grillo o non votano per niente e tutto quell’elettorato che segue Grillo perché vedeva qualcosa di alternativo e di nuovo che a nostro avviso non c’è”.
“Bisogna tornare ad una politica intesa come servizio per la collettività – continua Paolini – che è la vera matrice dell’azione politica. Noi, come gruppo regionale, stiamo già facendo una prima forte battaglia contro il consorzio di bonifica unificato che ha proposto l’ennessima gabella ingiustificata richiesta a fronte di non si sa che cosa”.
Ma il carattere irruente della Lega si fa sentire sulle motivazioni che dovrebbero convincere ad abbracciare il loro pensiero: “Tutti noi vogliamo che l’Italia non diventi un deserto invaso da mezza Africa ma diventi quello che era storicamente, quello che è sempre stata l’Italia, cioè una nazione tra le più evolute al mondo culla di grandi innovazioni, di grandi scuole. Queste sono le motivazioni che devono spingere qualcuno a battersi con la Lega Nord”.

Chiudono la presentazione il consigliere comunale Andrea Antonini che sottolinea la sua decisione di aderire al partito della Lega: “Nella Lega riconosco i miei primi passi politici, questa militanza, questa voglia di essere presente sul territorio, di parlare direttamente con le persone. La lista “Naturalmente Ascoli” che ho creato un anno e mezzo fa si trasforma in gruppo di Lega Nord. Le motivazioni sono da un lato questo spirito di appartenenza e di lavoro sul territorio e dall’altro condivido i principi etici e morali espressi dalla Lega”.
“ Con Andrea c’è una comunanza di ideali e di valori – spiega l’assessore Giorgia Latini – per quanto mi riguarda, ho deciso di schierarmi, di fare questa scelta perché da mamma ho a cuore il futuro dei miei figli. E l’unico leader che io ho sentito ultimamente parlare con fervore è Matteo Salvini che, secondo me, è l’unico che ha il contatto vero con la realtà. La Lega mi ha convinto ad aderire perché ha il coraggio di dire le cose come stanno, non si nasconde, ha questo rapporto diretto con i cittadini. Appoggio tutti i temi nazionali portati avanti dal movimento”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 889 volte, 1 oggi)