ASCOLI PICENO –  Continua la striscia positiva degli atleti dell’Ascoli Boxe 1898 guidati dal M° Attilio Romanelli. Dopo la magica serata di sabato 25 luglio al Centro Sportivo Tofare, che ha visto tutti i pugili in canotta giallo-rossa vincitori, è la pugile Carlotta Paoletti che porta ulteriore lustro alla palestra del sodalizio ascolano. La giovane atleta infatti, dopo aver vinto il Torneo nazionale youth  nel mese di marzo, ha ricevuto la convocazione della nazionale femminile per il dual match contro la nazionale polacca.

Il primo dei due match si è disputato a Teramo venerdi 31 luglio ed ha visto la Paoletti fronteggiare e battere, in un incontro avvincente e combattuto, la pari peso Patricia Mrozinska. L’ascolana, categoria 75kg, nel return match di domenica ha dovuto cedere di misura il verdetto alla ben più esperta portacolori della Polonia Iriwak: campionessa europea in carica e partecipante agli ultimi mondiali.

Malgrado sia arrivata la prima sconfitta dopo cinque combattimenti, la Paoletti ha tenuto testa fino all’ultimo ad una boxeur di caratura continentale, tanto da far tenere tutti con il fiato sospeso al momento della lettura dei cartellini. Ancora una volta dunque il pugilato ascolano fa parlare positivamente di se: ma se da un lato successi ed onori  non mancano di essere apportati al capoluogo piceno, dall’altro la politica potrebbe gratificare di più questa affermata realtà sportiva, magari con una maggiore attenzione ai locali in uso di Via De Dominicis che da troppo tempo necessitano di interventi di riqualificazione.

Il M° Romanelli con lo staff tecnico e dirigenziale dell’Asd Ascoli Boxe 1898 da  appuntamento a tutti coloro che vogliano scoprire la Nobile Arte alla riapertura dei corsi nel mese di settembre.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 275 volte, 1 oggi)