ASCOLI PICENO – L’estate sui monti sibillini è stata anche quest’anno ricca di eventi promozionali di un territorio incontaminato da logiche frenetiche e modaiole per trasmettere al numeroso ed eterogeneo pubblico, dall’amante della montagna alle famiglie che per scelta hanno intrapreso un percorso di avvicinamento alla natura intesa come un recupero di uno stile di vita più lento e agreste nonché di un cambiamento nell’alimentazione per un cibo più genuino legato alla cultura del territorio, il fascino di un ambiente naturale che domina l’uomo e che regala benefici fisici e mentali.
Il Festival dell’Appennino ha riscosso un grande apprezzamento per i temi sviluppati in un percorso progettato per far interagire la persona con la montagna abbinando escursioni a momenti culturali e gastronomici in una convivialità distesa e appagante.

Sul finire di questo caldo mese di agosto si apre la quarta edizione di FilofestL’Altro Presente, Incontrare volti, Ospitare differenze, Seminare futurodal 27 al 30 agosto 2015 nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e nelle Marche Sud, la manifestazione di carattere filosofico che propone, con un linguaggio accessibile, incontri, dialoghi, interviste, laboratori esperienziali, pratiche di filosofia di strada, tutti gli eventi ad ingresso libero, e confronti di idee nei luoghi della quotidianità: piazze, bar, locande, teatri, sentieri.

Organizzato dall’associazione Wega di Amandola (Fermo) con partner Steca Energia, sostegno Monica Bruni Case da Abitare, Varnelli, Regione Marche, Fondazioni Carifermo e Carisap, Parco Monti Sibillini, Camera Commercio e Provincia Fermo, Comuni Amandola e Fermo. Patrocinio Presidenza Consiglio dei Ministri.

“I dibattiti, le conferenze, gli incontri, i laboratori di FiloFest 2015 saranno orientati a far emergere l’altro presente: le possibilità di vita autentica che abbiamo accanto e dentro di noi.
Filosofia, educazione, psicoterapia, arte, economia solidale si riveleranno come soglie d’accesso al futuro.
Che diventa presente quando ci prendiamo la libertà di trasformare il nostro modo di vivere senza più aspettare che i tempi cambino, perché ognuno di noi, nel suo “qui e ora” crea cambiamento e costruisce futuro… per tutti”.

Diversi saranno i filosofi che si alterneranno in incontri costruiti tra degustazioni delle eccellenze del territorio montano e camminate filosofiche. Tra essi nomi illustri della cultura italiana come Umberto Galimberti, Gianni Vattimo, Fabio Gabrielli proposto anche per il Premio Nobel. Poi Roberto Mancini, Marco Vannini, Luigi Alici, Silvano Petrosino, Enrico Garlaschelli, Ivo Lizzola, Sergio Labate, Roberto Alessandrini e altri.

Tra gli appuntamenti previsti, si sottolinea la “Cena con Jung” prevista per venerdì 28 agosto alle ore 20.00 presso “Osteria del Lago” Amandola, lago di San Ruffino.
La serata sarà caratterizzata da un menù che comprende le prelibatezze di 8 produttori dell’area montana e collinare, dal pane di una volta alla pasta prodotta sotto i Sibillini, dai formaggi derivanti dai pascoli delle colline pedemontane ai vini ed oli, alle marmellate bio fino agli amari e distillati che dai Monti Azzurri hanno conquistato il mondo. Durante la cena, per spiegare l’interazione tra cibo e psiche, si terrà una sit commedy psicologica che vede un interessante colloquio tra il famoso psicoanalista Carl Gustav Jung e la collega ed amante russa Sabina Spielrein. Entrambi i personaggi saranno interpretati da 2 studiosi della materia psicologica e filosofica. Un evento studiato per promuovere due settori come quelli dell’enogastronomia e della cultura che, assieme alle ricchezze naturalistiche e paesaggistiche, stanno avendo un ruolo trainante per il turismo dei Sibillini.

Info: www.filofest.it – phone: 3343004636

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 154 volte, 1 oggi)