ASCOLI PICENO – Con l’ultima domenica d’agosto si sono concluse,  per tutti, le ferie estive.

Pur se infatti il gran bel tempo ed il caldo di questi giorni faccia presagire tutt’altro ed i metereologi prevedano un buon settembre, il lavoro incombe tanto che in queste ore la città è tornata a popolarsi con tutte le attività a pieno regime. Se dunque si stanno già stilando le prime classifiche di una stagione turistica caratterizzata da un tempo eccezionale, che ha apportato senz’altro benefici anche agli stessi operatori turistici,anto che in queste ore la città è tornataservita a dare quel colpo di coda di ripresa delle vendite che in tanti si aspettano.

Domani,  1° settembre, si concluderanno anche i saldi estivi 2015 che per gli operatori commerciali non hanno di contro creato assolutamente grandi entusiasmi, nonostante nelle ultime settimane gli  sconti abbiano raggiunto la soglia del 70 per cento”. Le considerazioni sono del direttore Confcommercio Giorgio Fiori che aggiunge che “La stagione dei saldi estivi si conclude, come da previsioni, per il settore abbigliamento e calzature, con una risultanza piuttosto deludente già registratasi peraltro nello scorso 2014 e questo nonostante le eccellenti condizioni climatiche che hanno interessato i mesi di luglio ed agosto e che avrebbero dovuto ulteriormente spronare l’acquisto di capi estivi”. “Ma la scadenza odierna – precisa Fiori  – è pressoché teorica poiché di fatto  sconti e  promozioni vengono proposti praticamente tutto l’anno ed un prolungamento dei saldi si potrà comunque avere con le “vendite promozionali”, proponibili regolarmente già da mercoledì 2, su tutti i prodotti”. “Di saldi – conclude Fiori – se ne riparlerà i primi di Gennaio, quando torneranno le vendite di fine stagione invernali , con l’auspicio che le risultanze possano essere più soddisfacenti, pur se come si è detto e ridetto le vendite di fine stagione non fanno ormai più notizia tanto che la stragrande maggioranza degli operatori gradirebbe che fossero definitivamente liberalizzate”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 201 volte, 1 oggi)