ASCOLI PICENO – Diciannove edizioni per il Festival Internazionale di Musica da Camera organizzato dall’associazione ascolipicenofestival che ha portato, nel corso degli anni, all’esibizione di stimati musicisti nazionali e internazionali. Con i loro concerti di elevata qualità musicale hanno dato lustro alla già fondata tradizione di cultura musicale della città tanto da ricevere dalla Presidenza della Repubblica l’Alto Patronato al Festival, un atto diretto del Capo dello Stato con il quale manifesta il suo personale apprezzamento verso una iniziativa particolarmente meritoria.

Venerdì 4 settembre 2015 alle ore 20.30 presso l’Auditorium Montevecchi, si aprirà la kermesse musicale “…di qui passò Francesco”che si protrarrà fino al 27 settembre 2015 con la partecipazione dell’ascolano Saturnino Celani, bassista di Lorenzo Jovanotti nonché compositore e produttore discografico. Si potrà assistere alla prima assoluta di Stabat Mater/Reloaded da G. B. Pergolesi, mix di classica, elettronica e proiezioni con protagonisti il violinista ascolano Edoardo De Angelis alla guida del quartetto d’archi EdoDea insieme a Luca Marziali violino, Chie Yoshida viola e Alessandro Culiani violoncello; il bassista ascolano Saturnino Celani, la pianista Anna Barbero, il soprano Francesca Lanza, il mezzosoprano Sabrina Pecchenino e Diego Cofone magistrale musicista di live electronics, che durante l’esecuzione del brano produrrà suoni di musica elettroacustica attraverso l’uso di sintetizzatori e computer.

Come è nelle radici di questa kermesse musicale, l’armonia della musica accompagna l’armonia della natura che circonda Ascoli e anche in questa edizione sono state previste escursioni e visite guidate ad eremi, castelli e Chiese del circondario ascolano.

“Questo concerto – commenta il presidente di ascolipicenofestival Emanuela Antolini – vuole essere una sorpresa. “Stabat Mater Reloaded” nasce dalla fusione tra due ambiti sonori apparentemente distanti, ovvero quello della musica classica acustica e quello della musica elettrificata e della cosiddetta live electronics. La prima è eseguita da un quartetto d’archi e dalle due voci seguendo le note della composizione originale del ‘700 ad opera di Giovanni Battista Pergolesi. La seconda sfrutta sonorità di sintesi analogica e digitale, combinandole al suono del basso elettrico e alla manipolazione elettroacustica dei suoni classici in tempo reale, cioè durante l’esecuzione. Attraverso l’uso di sintetizzatori, effetti digitali controllati da ‘touch pad’ e computer, il suono prodotto dall’ensemble strumentale viene catturato da più microfoni e, una volta trasformato in segnale elettrico, viene rielaborato in tempo reale e diffuso nell’ambiente in modo che interagisca acusticamente con gli “esecutori reali” attraverso un suggestivo atto creativo e ri-compositivo in diretta”.

Sabato 5 settembre alle ore 20.30 – Auditorium Montevecchi – concerto con il violoncellista Lamberto Curtoni; domenica 6 settembre alle ore 10,30 visita guidata all’Eremo di San Marco, Grotta del Beato Corrado e concerto a Colle San Marco.

Info: www.ascolipiceno.org. Biglietti: 10 euro, 5 euro (soci), gratis fino a 18 anni. Abbonamenti (8 concerti): 35 euro (soci) e 65 euro (non soci). Domenica gratis. Info: : 328/6289763 – 330/279036.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)