ASCOLI PICENO –  Il colpo di mercato è arrivato, trattativa nascosta che è uscita fuori solo nel giorno precedente la firma, Luca Antonini è ufficialmente un giocatore dell’Ascoli ed è stato presentato ieri gli organi di informazione nella sede sociale di Corso Vittorio Emanuele. Cinque stagioni al Milan, esperienza in Champion’s League,   convocato nel 2010 nella Nazionale di Prandelli, il passaggio al Genova e un’annata non delle migliori e poi la scelta di scendere di categoria e passare al club bianconero.

Alla presenza del Direttore Generale Lovato e del socio Gianluca Ciccoianni, il difensore 33enne con indosso la maglia dell’Ascoli,  corteggiato da diversi club e dopo aver rifiutato il Livorno, ha subito svelato il motivo della sua scelta:”Mi è bastato ricevere la chiamata del Direttore, mi ha convinto subito, mi ha spiegato il progetto e ho subito scelto di venire qui. Piazza calda la conosco dai tempi in cui giocavo ad Ancona, la città è vicina alla squadra non ci ho pensato due volte.”

L’esperto difensore potrà essere da aiuto ai più giovani:”Sicuramente, sono sempre stato una persona di questo tipo, anche al Milan con i più giovani come El Shaarawy o altri, ho sempre aiutato i giovani a crescere. Sono qui per dare una mano alla squadra e ambire a qualcosa di importante è una società che merita di più, lobiettivo vero è arrivare in Serie A. Sono  qui ad Ascoli per tornarci.Come detto, Ascoli è una città storica che merita il palcoscenico della Serie A. Non voglio parlare dell’esperienza a Genova, ho bei ricordi dei tifosi e della città. Ho vinto dei campionati e mi sono tolto molte soddisfazioni con il Milan, ma ho una voglia pazzesca di giocare a calcio, qui il gruppo mi ha subito fatto sentire parte di loro”

Il DG Lovato è soddisfatto e oroglioso: “Siamo orgogliosi di presentare  stasera un calciatore che ha vinto campionati di Serie A” – ha dichiarato il DG – “Antonini è un calciatore che ha fatto la storia del Milan, del Genoa e il fatto che oggi sia qui è segno della credibilità che l’Ascoli Picchio sta acquisendo nel mondo del calcio e la volontà della Società di fare bene. E’ stata una trattativa intensa e veloce, che non si sarebbe potuta concretizzare se da parte di Luca non ci fosse stata la volontà di scegliere l’Ascoli. E’ chiaro però che da qui in avanti non arriveranno tutti “Antonini”. Se oggi è possibile presentare un calciatore della sua caratura dobbiamo ringraziare il Presidente Bellini e i soci, una proprietà che ci consente di essere ambiziosi”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 423 volte, 1 oggi)