ASCOLI PICENO – In occasione dei festeggiamenti per la promozione in serie B dell’Ascoli Picchio svoltisi nella serata del 29 agosto, a seguito della retrocessione del Teramo per la nota vicenda giudiziaria, un 47 enne ascolano (O.C.) ha per futili motivi minacciato ed aggredito altri due giovani del luogo, utilizzando un coltello a serramanico.

Ignaro che i due fossero appartenenti alle Forze dell’Ordine, e che pertanto non accennavano, nella circostanza, ad alcun tipo di reazione, ha proseguito nella sua condotta provocatoria, cercando addirittura lo scontro fisico, anche dopo l’avvenuta qualificazione dei giovani lasciando comunque cadere a terra l’arma.

Solo all’arrivo di un equipaggio della Polizia, nel frattempo allertata da uno degli aggrediti via 113,  O.C ha desistito dal suo atteggiamento ed è statao accompagnato presso gli Uffici della Questura. E’ stato denunciato dall’ UPGSP per minaccia aggravata e porto illegale di arma.

Il Questore di Ascoli Piceno ha emesso nei confronti dell’indagato un provvedimento di divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive (Daspo) per un anno, per essersi reso protagonista dei fatti di reato a causa di una manifestazione sportiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 389 volte, 1 oggi)