ASCOLI PICENO – E’ giunta alla sua decima edizione la rassegna “La Casa del Gusto”, promossa da Conad Adriatico. Il 7 e 8 ottobre 200 produttori proporranno presso la sede di Monsanpolo del Tronto, le eccellenze delle produzioni alimentari del territorio piceno e di tutte le regioni in cui Conad Adriatico è presente: Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata.

Alla presentazione, l’amministratore delegato del Gruppo, Antonio Di Ferdinando, e il direttore commerciale di Conad Adriatico Federico Stanghetta si sono soffermati sui nuovi assetti del mercato alimentare dovuti alle variazioni delle scelte dei consumatori, da una parte molto oculate sul prezzo e dall’altra sui cambiamenti alimentari dettati da diversi fattori come la salute o la condivisione di pratiche alimentari quali il vegetarianismo e il crudismo o l’appartenenza al veganismo.

“Conad è l’insegna con la più vasta scelta di prodotti destinati ai nuovi profili alimentari” spiega Federico Stanghetta. Proseguendo, il direttore commerciale mette in evidenza la loro attenzione verso i consumatori che in questo lungo periodo di crisi hanno modificato i loro acquisti diventando più parsimoniosi con il cibo a favore di generi voluttuari. La tendenza è quella di acquistare con attenzione i generi alimentari preferendo la qualità alla quantità. Ed è proprio su questo aspetto che si articola la linea gestionale di Conad.

“L’obiettivo finale resta quello di apportare valore aggiunto a chi sceglie Conad. Lavoriamo sodo per continuare a essere costantemente all’altezza di un consumatore sempre più attento alla qualità, con una proposta di prezzo alla portata di tutti sostenendo al contempo le economie locali attraverso la promozione di tante piccole aziende del territorio in cui operiamo portando sulla tavola delle famiglie i migliori prodotti tipici locali realizzandone un importante numero a marchio Conad per tutti i supermercati a livello nazionale”.

“La Casa del Gusto” 2015 darà modo agli utenti di verificare la veridicità di questa politica aziendale testando la qualità dei prodotti di 219 fornitori con 1.894 referenze dei diversi settori merceologici, dai salumi e formaggi alla panetteria e pasticceria, gastronomia, ortofrutta, pescheria e carni.

“Nonostante i consumi continuino a diminuire – conclude Antonio Di Ferdinando – proseguiamo a investire”. Conad ha messo in atto un progetto che nell’arco di tre anni conterà di incrementare la sua presenza in Puglia e Basilicata nonché in Albania e in Kosovo.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 536 volte, 1 oggi)