ASCOLI PICENO – L’Amministrazione Comunale sta procedendo nei lavori che porteranno alla sostituzione dell’intero impianto di illuminazione pubblica stradale del Comune di Ascoli Piceno con lampade a LED di ultima generazione.

Il sindaco Guido Castelli ricorda che  “l’attuazione dell’importante progetto, che pone il Comune di Ascoli Piceno all’avanguardia rispetto alla maggioranza dei comuni italiani, consentirà di ridurre fortemente il consumo energetico e di abbattere l’inquinamento luminoso come imposto dalla normativa europea e regionale. Si otterranno importanti benefici in termini economici, di sicurezza e in termini ambientali a vantaggio dei cittadini.”

Nel dettaglio, gli interventi saranno completati in cinque, sei mesi e verranno sostituite circa 11.700 lampade. La nuova illuminazione consentirà, secondo i dati forniti dall’Amministrazione Comunale, un risparmio di circa € 500.000,00 all’anno ed eviterà l’immissione in atmosfera di 2.235.118 kg di CO2 (l’equivalente di CO2 prodotta annualmente da 1.700 auto), in linea con quanto richiesto dal Protocollo di Kyoto. La qualità dell’illuminazione, al termine di tutte le operazioni e all’esito degli interventi di correzione di tutte le eventuali distorsioni che dovessero essere rilevate sarà nettamente superiore a quella attuale. I nuovi corpi illuminanti, infatti, avranno un migliore orientamento del fascio luminoso senza dispersione della luce verso l’alto  e un ciclo di vita molto più lungo che, in termini di qualità del servizio, significherà meno luci non funzionanti.

Il sindaco ricorda che  “nei mesi passati è stata effettuata un’accurata e approfondita analisi della situazione e delle criticità esistenti, la mappatura di tutti i punti luce e una minuziosa classificazione delle tipologie di strade e aree illuminate. Ovviamente chiediamo collaborazione e senso di responsabilità a tutti i cittadini che, in ogni caso, invitiamo a segnalare ogni criticità che dovesse palesarsi in questi primi momenti di avvio del progetto. L’intervento principale consiste nella sostituzione dei corpi illuminanti e verrà fatto in sintonia con le attuali tipologie impiantistiche non andando a snaturare le scelte effettuate e gli equilibri estetici che si sono creati nel tempo. In quest’ottica, nella zona del centro storico, si è scelto di mantenere le lanterne e di sostituire solo le sorgenti luminose.”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 286 volte, 1 oggi)