ASCOLI PICENO – Storica vittoria del Cesena ad Ascoli in 74 anni di storia, il gol fantasma di Ciano al 13esimo inclina il match in favore dei romagnoli, l’Ascoli perde la compattezza e il Cesena prende il largo.

Petrone schiera un 3-5-2 con Lanni in porta, Milanovic, Cinaglia e Antonini in difesa, Almici e Pecorini sulle fasce mentre a comporre il terzetto di centrocampo ci sono Altobelli, Addae e Jankto, in attacco Cacia e Petagna. Un primo tempo equilibrato dove è l’Ascoli ad avere le occasioni più pericolose con Cacia e Petagna in continuo pressing, mentre Altobelli appare troppo nervoso e viene subito ammonito. Jankto dimostra di essere un giocatore di livello e riesce a portarsi al tiro colpendo però la parte esterna della rete.

Un incontenibile Ragusa fa girare la testa a Cinaglia che in più di un occasione perde il folletto cesenate, al 13′ del secondo tempo arriva il gol del Cesena su punizione battuta da Ciano, palla che colpisce la traversa e sbatte sulla linea di porta senza oltrepassarla l’assistente di linea indica il gol che viene assegnato al Cesena, da quel momento l’Ascoli si sfalda entra Carpani al posto di Altobelli ma la partita non cambia e il Cesena raddoppia con Ragusa poi arriva il terzo gol sempre di Ragusa che si insinua in area in scivolata nulla può Lanni, nel finale arriva il gol della bandiera di Petagna che di testa infila su una punizione battuta da Berrettoni.

Il presidente Bellini ai microfoni “Il Gol che non c’era? Non possiamo far nulla, il Presidente Abodi è qui si deve essere sicuri prima di assegnare i gol, prima siamo stati propositivi anche se mancano ancora alcuni elementi che rientreranno nelle prossime settimane, anche se abbiamo perso oggi abbiamo una bella squadra. Non dobbiamo preoccuparci penso che abbiamo fatto dei buoni acquisti che durante l’anno ci daranno soddisfazioni.  Loro sono una squadra che scende dalla A e noi eravamo più affaticati ci siamo aperti troppo.Si è sempre delusi quando si perde ma il primo tempo abbiamo avuto ottime occasioni da rete invece nel secondo tempo hanno preso il sopravvento.”

Nelle altre gara di giornata, spettacolare pareggio tra Como e Vicenza per  3 reti a 3, Lo Spezia batte la Salernitana in trasferta, pareggio a reti inviolate per Bari – Pescara, Trapani – Lanciano e Perugia – Crotone, mentre il Cagliari batte l’Avellino per due reti a uno, il Novara batte di misura l’Entella. Il Latina, prossima avversaria del Picchio invece pareggia a Vercelli 1 a 1.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 400 volte, 1 oggi)