ASCOLI PICENO – Ai microfoni dopo il pareggio con il Brescia arriva Mengoni: “Quella di oggi è stata una partita simile a quella di Latina, ma la squadra dimostra che ha voglia di riportare il risultato a casa. “I punti sono pochi e dobbiamo fare di più dobbiamo migliorare tante cose soprattutto in fase di possesso abbiamo molte lacune, molti ragazzi sono arrivati da poco e spero che ci possano subito dare una grossa mano perchè ne abbiamo bisogno. Quando hai la squadra che non parte da luglio insieme è più difficile, avremmo avuto qualche punto in più se avssimo potuto lavorare insieme. Dobbiamo vincere con il Como. Quello che conta è portare a casa punti . Abbiamo un grande margine di miglioramento. Il Brescia è una squadra giovane. Faremo di tutto per dimostrare di non dover essere in quella posizione di classifica.”

Il mister del Brescia Boscaglia contento per la prestazione dei suoi:”Ho sfruttato il time out per dire qualcosa ai ragazzi, le distanze ci sono ed è difficile comunicare quindi quando ci sono queste pause è importante loro soffrivano a metà campo e avremmo dovuto agire li. Si abbassavano molto e ci lasciavano spazio e noi non abbiamo sfruttato giocando troppo di prima. Sono contento del pareggio ma soprattutto della prestazione, avevamo 5 giocatori del ’95 e abbiamo giocato da grande squadra dovevamo essere più cinici poi l’Ascoli ci ha messo in difficoltà a livello fisico, squadre con la fisicità dell’Ascoli ce ne sono poche in serie B. L’Ascoli è stata costruita all’ultimo minuto quindi si deve dare tempo al mister di poter lavorare, non è facile ottenere subito punti. Noi invece abbiamo una classifica giusta per la nostra squadra.”

Mister Petrone soddisfatto soprattutto del secondo tempo dei suoi:”Un primo tempo dove non siamo riusciti a concretizzare quello che avevamo preparato, poi il secondo tempo abbiamo fatto la nostra partita sia per come l’abbiamo iniziato sia per le situazioni create, il gioco deve crescere dobbiamo lavorare nei particolari. Le occasioni di oggi non le abbiamo sfruttate ma il secondo tempo molto positivo. Con Grassi abbiamo cambiato modulo, sono contento per lo spirito dei ragazzi ma i meccanismi vanno migliorati da lunedì iniziamo a lavorare anche con i movimenti senza palla. Il risultato oggi non lo dobbiamo guardare le potenzialità le abbiamo”

Gigi Giorgi  :”Impatto non facile, le altre squadre come il Brescia che ha meno qualità di noi ma hanno fatto la preparazione, a livello di punti non dobbiamo fare ora le valutazioni, dobbiamo crescere e migliorare l’impostazione di gioco e spesso siamo troppo lunghi.  Il Brescia bella squadra ma con poca esperienza ma oggi non siamo riusciti a sfruttare questo fattore.Oggi era una partita da vincere, siamo più forti, non l’abbiamo vinta ma siamo stati bravi a non perdere.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 186 volte, 1 oggi)