ASCOLI PICENO – Siamo alla vigilia del primo dei due derby con la Samb e a parlare, alla vigilia dell’impegno di Coppa Italia in programma domani alle 15 allo stadio “Riviera delle Palme”, è il direttore generale Francesco Castelli, che coglie l’occasione per lanciare un messaggio alle due tifoserie e stigmatizzare quanto accaduto domenica mattina in un bar di Porto D’Ascoli, dove, ricordiamo, un tesserato della squadra ascolana è stato aggredito da un tifoso della Samb.

“Speriamo che siano due belle giornate di sport. Per noi è un piacere affrontare una squadra blasonata come la Samb, perché mai ci saremmo aspettati di arrivare in serie D e di disputare questo tipo di partite. Però, bisogna fare in modo che si possa parlare solo di calcio. La società del Monticelli ha puntato sempre sulla crescita dei più giovani e l’ha fatto mettendo al centro i valori più puri dello sport e tra questi non c’è sicuramente la violenza. Abbiamo lavorato sempre in questa direzione e il fatto che il nostro pubblico sia formato da tanti bambini e famiglie evidenzia come questa nostra opera sta portando frutti.”

“Il calcio” prosegue Castelli , ” ma i generale lo sport, deve essere sempre una festa e spiace quando questo non accade. Riguardo all’episodio di domenica, infatti, la società esprime solidarietà e vicinanza ai tesserati coinvolti in una vicenda che nulla ha a che fare con il calcio. Ma il nostro obiettivo è quello di evidenziare le cose belle dello sport, quindi abbiamo deciso di non tornare sull’argomento anche per stigmatizzarlo, evitando così di esasperare i toni. Storicamente la squadra del Monticelli ha rivestito, all’interno del quartiere, un forte ruolo sociale. Sono tanti i ragazzi che hanno trovato nella nostra società un luogo dove crescere prima come persone e poi come calciatori. Anche in Serie D il nostro obiettivo primario rimane questo. Contro la Samb, comunque, ce la metteremo tutta per fare risultato, anche se sappiamo che sarà difficile uscire dal Riviera delle Palme con un risultato positivo. In Coppa il mister darà spazio a chi fino ad oggi ha giocato meno, ma la squadra che scenderà in campo sarà comunque in grado di fare una bella figura”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.270 volte, 1 oggi)