ASCOLI PICENO – Nello scontro tra i due  “Tornado” che nell’agosto del 2014 si scontrarono nei cieli sopra Ascoli  ci furono responsabilità nell’organizzazione della missione che poi ebbe il tragico finale. Lo sostiene la consulenza tecnica, eseguita da esponenti dell’Aeronautica Militare e ordinata dalla Procura della Repubblica  nell’ambito dell’inchiesta che cerca di fare luce sulla vicenda.

La consulenza avrebbe fatto emergere una serie di manchevolezze che vanno al di là del comportamento degli equipaggi. Sembra che uno dei due velivoli non si trovasse all’altezza consentita, ma i risultati dell’inchiesta potrebbero non addossare le responsabilità dell’ufficiale ai comandi del tornado in questione, in questo caso, del Comandante Mariangela Valentini.

Ricordiamo che nell’incidente persero la vita, oltre al Capitano Valentini,  anche Alessandro Dotto, Giuseppe Palminteri e Piero Paolo Franzese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 581 volte, 1 oggi)