MONTAPPONE – Sono iniziati nella serata del 5 ottobre, al Teatro Italia di Montappone, gli incontri di rappresentanti del Comando Provinciale Carabinieri Ascoli Piceno con la cittadinanza relativi alla prevenzione dei reati predatori ed alla sensibilizzazione della popolazione all’adozione di misure prudenziali.

Gli incontri, fortemente voluti dalla Prefettura di Fermo, hanno lo scopo di migliorare la difesa passiva delle abitazioni e ridurre le conseguenze dei furti, in un contesto di sicurezza partecipata e di collaborazione con le Forze di Polizia.

I Comandanti delle Compagnie Carabinieri di Fermo e Montegiorgio (insieme ai sindaci delle amministrazioni comunali di volta in volta interessate) forniscono alcuni consigli, semplici, immediati e poco onerosi per difendersi dai furti e rendere più difficile e rischiosa l’opera dei ladri, contribuendo, poi, a migliorare la comunicazione con le Forze dell’Ordine. Suggerimenti, questi, contenuti e sintetizzati nel “Vademecum per la prevenzione dei furti in abitazione” elaborato proprio dalla Prefettura di Fermo.

Il primo incontro, a Montappone, con l’introduzione del sindaco Mauro Ferranti, ha visto la partecipazione di più di cento cittadini estremamente interessati alla tematiche, come dimostrano le numerose domande poste al relatore nella parte conclusiva dell’incontro.

L’iniziativa, che ha incontrato l’adesione entusiasta dei sindaci coinvolti, andrà avanti per tutto il 2015 e per i primi mesi del 2016, con un fitto calendario di incontri: la sera di giovedì 15 ottobre a Lido di Fermo, lunedì 19 al Teatro Beniamino Gigli di Monsampietro Morico, poi il 26 nella Sala Consiliare di Amandola e martedì 27 a Porto San Giorgio.

(Letto 217 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)