ASCOLI PICENO – Il Ventidio Basso scalda i motori. Da sabato 10 ottobre sono in vendita i nuovi abbonamenti della stagione di prosa del Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno nata dalla collaudata sinergia tra il Comune e l’AMAT, realizzata con il contributo della Regione Marche e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e con il sostegno di BIM Tronto. Al pubblico è offerta una vasta e diversificata proposta che va dal musical, alla commedia, ai grandi classici interpretati da beniamini del pubblico e maestri della scena.

La vendita dei tagliandi (da 100 a 200 euro) si svolge presso la biglietteria del Teatro tel. 0736 244970 dal lunedì al sabato dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16.30 alle ore 19.30.

La stagione si inagura il 20 e 21 ottobre con un “classico” del teatro musicale, Cabaret della Compagnia della Ranciadiretto da Saverio Marconi e con protagonista uno sorprendente Giampiero Ingrassia con Giulia Ottonello. Dopo il grande successo inglese, approda in Italia Calendar Girls, adattamento teatrale dell’omonimo film cult per il pubblico femminile, al Ventidio il 3 e 4 novembre. Protagonista della pièce un gruppo di donne tra i 50 e i 60 anni capitanate dalla leader Chris interpretata da un’inedita Angela Finocchiaro affiancata da Laura Curino, Ariella Reggio, Matilde Facheris, Corinna Lo Castro e Carlina Torta dirette da Cristina Pezzoli. Il 12 e 13 dicembre Alessandro Preziosi porta in scena in veste di interprete e regista Don Giovanni, uno spettacolo ricco nel quale toni drammatici e comici si incrociano nel testo di Molière teso a coniugare l’esaltazione ed il senso tragico del personaggio, mito dell’individualismo moderno. Diretti da Michele Placido, due attori molto amati della scena italiana, Ambra Angiolini e Francesco Scianna, sono in scena il 5 e 6 gennaio con Tradimenti, una delle opere più note del Premio Nobel Harold Pinter.

Da Ludovico Ariosto a Giovanni Boccaccio prosegue il viaggio nella letteratura italiana della collaudata coppia Stefano Accorsi e Marco Baliani che dopo Orlando furioso portano a teatro il 30 e 31 gennaio Decamerone. Vizi, virtù, passioni, liberamente tratto dall’opera di Boccaccio. Dopo il successo del Mercante di Venezia, Valerio Binasco allestisce con la Popular Shakespeare Kompany Il bugiardo – in scena il 24 e 25 febbraio -, una commedia caustica e amara di Carlo Goldoni, ricca di gag e trovate comiche la cui scrittura ha un ritmo narrativo agile come quello cinematografico.

Il 15 e 16 marzo una splendida Sabrina Ferilli è la protagonista con Maurizio Micheli, che firma anche la regia, e Pino Quartullo diSignori… le paté de la maison!, una commedia brillante, a tratti grottesca, dai risvolti amari. Una cena in famiglia con il marito, l’amico del cuore e i cognati nel calore delle mura domestiche dove le sorprese non mancheranno rivelando realtà inaspettate ed imbarazzanti. Buio, silenzio e fantasia. Questo il mondo dei Mummenschanz, la compagnia svizzera di teatro visivo che con la sue trovate immaginifiche incanta platee internazionali, indifferentemente di bambini e di adulti, da più di quarant’anni. Il Teatro Ventidio Basso li ospita il 9 e 10 aprile a chiusura della stagione in abbonamento.

 

Info: AMAT 071 2072439, www.amatmarche.net, www.ilteatroventidiobasso.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 162 volte, 1 oggi)