ASCOLI PICENO – Più di 70 podisti hanno partecipato alla “Camminata dei musei” che si è svolta domenica 18 ottobre e che è stata organizzata dalla Cooperativa DSA e sostenuta dalla Regione Marche.

“L’iniziativa – dicono i promotori della manifestazione – è di carattere turistico e culturale in quanto vuole valorizzare alcuni musei fuori da grandi circuiti ma che rappresentano una vera e propria ricchezza per il nostro territorio. E infatti è stato il caso della camminata di domenica che ha preso il via dal Museo della ceramica in Piazza San Tommaso ad Ascoli Piceno a cui hanno aderito tanti cittadini provenienti da Marche ed Abruzzo che hanno approfittato di questa importante occasione per effettuare una visita ma anche una splendida camminata che ha toccato altri luoghi particolarmente interessanti della città come ad esempio un bel circuito sui luoghi emidiani ossia il tempietto di Sant’Emidio alle Grotte, la fonte di Sant’Emidio e il tempietto di Sant’Emidio Rosso, tutti dedicati al patrono della città. Ma l’iniziativa è stata anche importante sotto il punto di vista della promozione della salute visto che i partecipanti hanno camminato per circa un’ora ed il movimento viene sempre più consigliato dai medici come un farmaco naturale per contrastare l’insorgere di varie malattie come il diabete, come quelle di carattere cardiovascolare o come ad esempio il tumore al seno che sta colpendo sempre più donne”.

La “Camminata dei musei” è un progetto organizzato in collaborazione con l’AGCI Marche, con l’U.S. Acli Marche, con l’ASD Truentum, con l’Associazione Hozho di Ascoli Piceno e con l’Associazione ACCT e nei mesi scorsi si è svolto ad Acquaviva Picena, con la visita allo splendido “Museo della pagliarola”, a San Benedetto del Tronto presso il “Museo di arte sacra” ed a Monsampolo del Tronto presso il “Museo della cripta”.

“La visita al Museo della ceramica di Ascoli Piceno – concludono i dirigenti della Cooperativa DSA – è stata particolarmente apprezzata dai cittadini presenti che hanno potuto meglio comprendere lo stretto collegamento esistente tra la nostra città e proprio l’arte dei ceramisti che qui ha profonde radici”.

Nei prossimi mesi sono in programma altri appuntamenti che si svolgeranno in altri centri della vallata del Tronto.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)