ASCOLI PICENO – Il Comitato Possibile Area Fertile Ascoli Piceno-Castel di Lama comunica che domenica 25 ottobre dalle ore 16 alle ore 20 in Corso Mazzini, angolo Corso Trento e Trieste, sarà presente una postazione informativa sulla Legge di iniziativa popolare sul Fine Vita, giacente in Parlamento da oltre 25 mesi.
Sui social e in TV la scelta di Max Fanelli, uomo di Senigallia da sempre sostenitore dei diritti umani e Presidente dell’associazione ‘I compagni di Jeneba’ (ente umanitario che opera in Sierra Leone), nonché tesserato numero 1 di Possibile, di interrompere le cure contro la Sla ha suscitato una grande eco nazionale ed è giusto e doveroso che ogni territorio, ascolano incluso, si mobiliti perché la cultura dei diritti possa trovare sostegno e consenso tra la gente sempre maggiori.

Fanelli 55 anni, ha smesso le sue cure per combattere contro l’immobilità della Politica, svolgendo la sua personale battaglia per l’eutanasia e scrivendo anche una lettera alla Boldrini.

Il Comitato:”Il nostro vuole essere un chiaro segnale di alternativa nel territorio e nella città di Ascoli che ha visto patrocinato e ‘benedetto’,con tanto di intervento dal sindaco Guido Castelli, l’evento ‘contro la teoria gender’.”

I cittadini ascolani hanno dato prova di essere di gran lunga differenti da chi li rappresenta tanto da permettere al nostro Comitato politico la piena riuscita locale della raccolta firme per gli 8 quesiti referendari di Possibile.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 107 volte, 1 oggi)