ASCOLI PICENO – La tanto attesa riqualificazione dell’area Ex Carbon sembra avere, finalmente, una data certa: entro 45 giorni la ditta Restart srl incaricata dei lavori di bonifica, presenterà il progetto aggiornato sulla base delle prescrizioni imposte da alcuni Enti di tutela ambientale quali Arpam, Asur e Provincia di Ascoli Piceno.

E’ ciò che ha fatto sapere il sindaco Guido Castelli tramite una nota audio con la quale trasmette alla comunità ascolana la sua soddisfazione per essere giunti, se pur con tempi dilatati, ad un importante risanamento ambientale del centro cittadino.

Le prescrizioni dettate dai suddetti Enti hanno lo scopo di mettere in sicurezza l’area ambientale interessata affinchè non si verifichino disastri ambientali ai quali già gli ascolani hanno pagato un alto prezzo in salute.
Le disposizioni riguardano i controlli sui fumi emessi dal desorbitore, un macchinario funzionale alla bonifica, e gli interventi sulla massa di rifiuti adiacente alla sponda del fiume Tronto. Quest’ultima dovrà essere trattata con interventi efficaci e permanenti in modo tale da evitare una qualsiasi compromissione della falda acquifera sottostante.

Preso atto di queste prescrizioni, la ditta Restart srl nell’arco di 45 giorni presenterà il nuovo progetto aggiornato e, alla sua convalida, l’amministrazione comunale potrà procedere all’accordo di programma tra Comune e ditta Restart srl per l’approvazione e il conseguente inizio lavori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 163 volte, 1 oggi)