PORTO SANT’ELPIDIO – Lascia la figlia di quattro anni dentro l’automobile e se ne va in giro a sbronzarsi. L’incredibile episodio è avvenuto nella notte del 31 ottobre a Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo, nei pressi della stazione ferroviaria, attorno alle 2.30.

Grazie ad una segnalazione agendi del commissariato di Polizia di Fermo si sono precipitati nel luogo dove era una Fiat Punto parcheggiata, al cui interno c’era una bambina alle prese con un pianto disperato. Grazie al loro intervento la bambina veniva convinta ad aprire la portiera posteriore e veniva tranquillizzata dagli operatori.

Attraverso il racconto della minore le forze dell’ordine risalivano a quanto avvenuto nelle ore precedenti: la piccola era uscita con il padre, P.J., dopo cena, per poi addormentarsi nel sedile posteriore dell’auto. A quel punto il padre era uscito e la bambina, al risveglio, si era trovata sola. La persona che aveva chiamato i poliziotti intanto spiegava di aver notato la bambina abbandonata attorno alle 00.45 e di aver atteso l’arrivo di qualche familiare prima di chiamare il 113.

Così i carabinieri rintracciavano la zia della minore, la quale provava invano a contattare P.J. Dopo una ulteriore perlustrazione, mentre la zia e la madre si recavano negli uffici del Commissariato di Fermo, P.J. veniva trovato al Mandolesi Caffè in evidente stato confusionale a causa dell’abuso di sostanze alcoliche, alle ore 5.

Gli Agenti del Commissariato P.S. di Fermo oggi verso le 02,30 sono  intervenuti nei pressi della Stazione Ferroviaria di Porto Sant’Elpidio per la segnalazione pervenuta al 113 di un’auto Fiat Punto chiusa parcheggiata con all’interno una bimba minore che piangeva disperatamente.

P.J. è stato denunciato in stato di libertà per abbandono di minori e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.109 volte, 1 oggi)