ASCOLI PICENO – Il fuoco che bruciava sotto la cenere alla fine è divampato. La piazza, inferocita per le ultime, pessime, prestazioni dei bianconeri, chiede le immediati dimissioni dell’allenatore Petrone o l’esonero che deve arrivare dalla dirigenza. Ma i supporters non sono teneri nemmeno con i giocatori, imputando un nullo attaccamento alla maglia. Abbiamo assistito da vicino ad un acceso confronto tra Perez  e Antonini con la leadership della Curva Sud. E’ uno strappo definitivo quello tra il tifo e mister Petrone, mai accettato dalla piazza. Adesso la società sembra aver cambiato idea sulla permanenza del tecnico.

Già iniziano a circolare i nomi di Diego Lopez (conosciuto molto bene dal ds Marroccu), Novellino, Ballardini, Colomba e Pillon. La dirigenza di Corso Vittorio deve decidere molto presto. Il rischio è di trasformare una situazione ancora sanabile in un danno irreparabile

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)