TAUTOGRAMMA IN “P” DI ALESSANDRO PERTOSA

Pensiero per Pier Paolo Pasolini

Pidocchiosi perbenisti, purtroppo, presero “Petrolio” per pompini, perché preferirono pensare prose pornografiche, paranoiche passioni, palpazioni pervertite, pederastiche parestesie, piuttosto peripatetiche, per proteggere piccoli politicanti, puntualmente perbenisti.

Pretenziosi parassiti parlarono, pertanto, per paragoni perifrastici, pensati per potenziare poteri potuti, parecchio pleonastici.

Pier Paolo Pasolini perì perché profondamente poneva problemi. Prese pedate, percosse, perché pervicacemente parlava per pura, piacevole, passione. Processi, parabole parecchio perverse, per provvedergli penose paure.

Pier Paolo Pasolini perì.
Parliamone, perché “Petrolio” permane parimenti pestilenziale

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 377 volte, 1 oggi)