Ascoli già in Veneto per preparare al meglio la delicata sfida col Vicenza, dopo una settimana di stravolgimenti in casa ascolana. Il nuovo tecnico Mangia ha avuto a disposizione solo tre giorni per provare qualcosa in allenamento e conoscere i giocatori. Alla vigilia del match il nuovo tecnico è pronto per iniziare questa nuova avventura, emozionato ma con lo spirito giusto.
Mister, da un lato l’Ascoli, pochissimo tempo per conoscere i giocatori e preparare il match,dall’altro un Vicenza rimaneggiato, alla ricerca della prima vittoria in casa della stagione, Marino schiererà la 12esima formazione diversa in 12 partite, che partita sarà? Sarà una gara difficile come tutte non solo per noi, però parlare di un Vicenza rimaneggiato o di un Ascoli con poco tempo a disposizione per preparare la gara significherebbe cadere nella ricerca di un alibi, cosa che non fa parte del nostro modo di pensare.”

Domani ricomincia un nuovo campionato per l’Ascoli, poco tempo per preparare la partita, cosa chiederà domani ai suoi, dopo 4 sconfitte consecutive?” Chiedo una cosa che devono avere sempre e non solo domani: atteggiamento giusto e voglia di dare tutto sul campo, dobbiamo sempre uscire dal campo con la consapevolezza di aver dato tutto quello che potevamo.”

  A livello tattico ha avuto poco tempo per impostare la squadra, ma ha dato un impronta spiegando la sua filosofia di gioco, sarà importante riportare a casa punti per ridare morale alla piazza?” Sarà importante l’atteggiamento, che, ripeto, dovrà contraddistinguerci sempre. È normale che poi l’allenatore voglia dare la propria impronta tattica, ma ora stravolgere tutto dopo tre allenamenti credo che non sarebbe stato intelligente.”

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 344 volte, 1 oggi)