SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non è stata solo una camminata e solo una iniziativa aggregativa e di promozione della salute. E’ stato un vero e proprio modo diretto di conoscere la marineria sambenedettese, attraverso il contatto diretto con alcuni suoi esponenti ed i loro racconti, ed attraverso la scoperta, o la riscoperta, di alcuni luoghi davvero particolari.

Stiamo parlando di “Camminando verso… il porto”, iniziativa che ha fatto il suo debutto sabato 7 novembre con partenza dalla sede Acli di San Benedetto del Tronto e che ha avuto come fine proprio quello di andare alla scoperta della cultura e delle tradizioni marinare.

Proprio l’incontro informale con alcuni esponenti della marineria sambenedettese ha permesso ai partecipanti, provenienti da diversi comuni di Marche ed Abruzzo, di entrare a contatto con un mondo davvero particolare e di conoscere alcuni dettagli della pesca particolarmente affascinanti (le tipologie di barca, le tipologia di pesca, il modo diverso di pescare, i periodi nei quali è permesso o no andare al largo). Ma l’occasione è stata particolarmente anche per attirare l’attenzione sulle proprietà benefiche per la salute dei cittadini derivanti dall’incremento del pesce azzurro ed in particolare delle alici o dello sgombro.

L’iniziativa è di carattere gratuito e non prevede costi di partecipazione ed è organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Punto Fitness con il sostegno del Gac Marche Sud ed in collaborazione con U.S. Acli e Agci Marche.

Per partecipare a “Camminando verso… il porto” non c’è necessità di particolare allenamento in quanto l’andatura non sarà elevata e dunque alla portata di tutti. E per eventuali informazioni si può consultare l’evento facebook “Camminando verso… il porto”.

Un altro  appuntamento è fissato per oggi lunedì 9 novembre, questa volta si partirà dal Museo del Mare in via Colombo a San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 143 volte, 1 oggi)