ASCOLI PICENO – Blitz dei carabinieri di Ascoli Piceno. I militari hanno tratto in arresto B.S., cittadino di nazionalità rumena 46enne senza fissa dimora nel territorio nazionale, per tentato furto in danno della chiesa dedicata a Santa Maria Goretti di piazza Immacolata ad Ascoli.

I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, durante il servizio di perlustrazione nel centro abitato in orario notturno tra l’8 e il 9 novembre, sono stati allertati a causa dei rumori provenienti dalla chiesa in un orario in cui non ci potevano essere attività in corso. Infatti appena giunti sul posto, i militari hanno trovato la porta forzata dall’esterno dall’utilizzo di uno strumento di effrazione e numerose spallate. Data l’assenza di persone nelle vicinanze a fare da palo, i carabinieri sono entrati all’interno della chiesa dove la loro attenzione è stata attirata dai sordi rumori di sfondamento della porta d’ingresso della canonica, situata nel fondo del plesso ecclesiastico.

Con rapidità e senza far rumore, i carabinieri l’hanno bloccato sulla porta evitandone la rottura e l’intrusione nei locali dove erano custoditi molti oggetti liturgici dall’alto valore economico e di rappresentanza. L’uomo è risultato essere già colpito da numerosi precedenti di Polizia, tutti attinenti reati contro il patrimonio e la persona e da provvedimenti di espulsioni risalenti prima dell’ingresso della Romania nella Comunità Europea.

B.S. si trova ora all’interno del carcere di Marino del Tronto, in attesa delle determinazioni dell’Autorità Giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 672 volte, 1 oggi)