ANCONA – Primi otto mesi da favola per le Marche in ambito turistico. Da gennaio ad agosto si è registrato un incremento del 3,25% nelle presenze (10.538.581) e del 2,88% negli arrivi (1.866.252) rispetto al 2014. Dato percentuale che cresce da maggio ad agosto con un + 4,35% negli arrivi  (1.469.899) e +3,86 nelle presenze ( 9.174.929) rapportato allo stesso periodo di un anno fa.

Gli italiani che sono arrivati nelle Marche da inizio anno fino ad agosto hanno fatto segnare un +3,52 e un +2,13 nelle presenze. Mentre gli arrivi stranieri segnano un -0,2, a fronte però di una permanenza più lunga in confronto al passato (+8,77%).

Considerando di “teste”, è la provincia di Pesaro-Urbino a vantare il più alto numero di presenze, pari a 2.692.585, davanti ad Ancona (2.560.129). La provincia di Fermo è invece quella che ha segnato il miglior aumento percentualistico in termini di arrivi (+8,74%), con il picco nel quadrimestre maggio-agosto (+10,77).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)