ASCOLI PICENO – Nelle giornate appena trascorse i carabinieri di Ascoli Piceno hanno effettuato una serie di controlli coordinati nei territori del capoluogo di Provincia, Castel di Lama e Folignano.

L’attività, che ha visto impegnate dieci pattuglie, ha consentito di monitorare gli avventori in orario serale e notturno dei principali centri di aggregazione quali i centri commerciali e le zone industriali, già teatro nei mesi precedenti di alcuni episodi di furto in danno di abitazioni ed esercizi commerciali.

Oltre alle 154 persone identificate ed alle 70 autovetture controllate che hanno consentito l’elevazione di tre contravvenzioni per svariati motivi, dalla guida senza patente all’uso del cellulare alla guida, l’Arma locale ha tratto in arresto un complessivo di tre persone.

D.A., 53enne originario di Comunanza, colpito da un ordine di esecuzione in carcere a seguito della condanna per spaccio di sostanze stupefacenti, per quattro anni di reclusione. C.C., 43enne residente a Castel di Lama, già conosciuto alle Forze dell’Ordine quale spacciatore di sostanze stupefacenti, colpito da un ordine di esecuzione in carcere, per tre anni di reclusione. M.S., 18enne di origini marocchine, resosi autore di una rapina in un esercizio commerciale di San Benedetto del Tronto pochi giorni fa, colpito da ordine di carcerazione emesso dal Gip di Ascoli Piceno che ne sanciva la detenzione presso il proprio domicilio ascolano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.195 volte, 1 oggi)