ASCOLI PICENO  – Proseguono le manifestazioni per l’800^ anninversario del passaggio di San Francesco ad Ascoli. Ieri, l’Associazione “Il Portico di Padre Brown” ha organizzato il “Pranzo Francescano” un’iniziativa che ha voluto testimoniare la vicinanza agli ultimi,  come ha sempre fatto il Poverello di Assisi.  A tavola erano presenti gli ospiti della comunità “Zarepta” e alcuni detenuti del carcere di Marino.

Attraverso ricette recuperate dalla storiografia francescana e preferiti dal Santo (ortaggi, pollame e pesce)  che anche nel cibo trovava l’occasione della condivisione con gli ultimi della società, i poveri e i carcerati. Il menù è stato preparato dallo chef stellato Enrico Mazzaroni, del ristorante “Il Tiglio” di Montemonaco.  A tavola hanno servito i membri dell’Associazione creata da Pina Traini che ha ricordato come “proprio come Papa Francesco ha ricordato l’importanza di essere vicini ai più sfortunati della nostra società”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 209 volte, 1 oggi)