OFFIDA – Atto di grande inciviltà l’altra notte, quando ad Offida, è stata imbrattata, con scritte offensive ed antisemite la lapide dedicata alla memoria degli offidani Antonio e Luciano Gabrielli, fucilati il 14 giugno 1944  proprio nella cittadina picena dai nazisti.

Sdegno del sindaco Valerio Lucciarini che intervenendo su facebook  dicendo che  si tratta di “atto indegno e vergognoso fatto da infami che dovrebbero provare vergogna. È chiaro però che chi non conosce il rispetto della memoria non può neanche conoscere vergogna.”

Continua il sindaco: “in una settimana due volte è stato oltraggiato il Monumento alla memoria dei Fratelli Gabrielli: la scorsa settimana, cercando di non dare pubblicità a questi fascisti, ci siamo immediatamente adoperati per ripristinarlo. Non daremo visibilità a chi non potrà mai redimersi dall’inciviltà.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 314 volte, 1 oggi)