Firmato l’accodo tra la società Manuli Rubber spa, le organizzazioni sindacali e la Rsu

ASCOLI PICENO – E’ stato raggiunto ad Ancona, nella sede della Regione Marche, l’accordo tra l’azienda Manuli Rubber Spa e i sindacati rappresentanti i lavoratori, per far sì che vi sia una continuità produttiva dell’azienda presente nella zona industriale di Ascoli Piceno. L’azienda ha garantito nuovi investimenti.

La prima richiesta della Manuli era di 100 licenziamenti, ridotti poi a 56 e individuando forme di incentivazione all’esodo oltre a diverse modalità di sostegno al reddito.

“La Regione ha cercato di favorire il dialogo tra le parti con lo scopo di giungere alla massima tutela dei lavoratori. L’assessore al Lavoro Loretta Bravi ha dichiarato che la crisi strutturale e produttiva che investe le piccole e medie imprese marchigiane, in particolare l’Ascolano, resta pesante anche se questo accordo si innesta in un progetto di rilancio del territorio che vede, in questi mesi, tutte le forze politiche e sociali lavorare in maniera coesa”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 339 volte, 1 oggi)