ASCOLI PICENO – Negli scorsi giorni il Partito Democratico ascolano ha organizzato un incontro pubblico, con la presenza dei più alti rappresentati dem della città per discutere di proposte  da proporre in vari ambiti.  Il segretario comunale Massimo Gaspari ha commentato l’iniziativa “voluta da tutto il partito. Ci sono stati metodi vivaci e sulla modalità del question time parlamentare, ovvero domanda e risposta immediata. E’ stata un’occasione per ribadire i nostri punti fermi”.

Uno di questi è il Polo Universitario “dove arriviamo tardi” prosegue Gaspari, ” anni persi davvero. Non sappiamo che fine fecero quei fondi rivolti a questa importante risorsa. Ci vuole sinergia per il territorio e la facoltà Ascoli-Camerino poteva essere importante. Pensiamo, invece, che l’8×1000 sia reale, non una lotteria come dicono Castelli e Celani. In altri luoghi questa modalità ha avuto effetto, come a Rotella e Ripatransone”

E sulla questione LED ” il capogruppo Ameli si è attivato  per diversi incontri per approfondire la questione. Ci sono delle zone della città dove si percepisce il rischio della mancanza di sicurezza dovuta alla poca luce. Servono dei cambiamenti. Probabilmente ci rivolgeremo anche all’Anac. I cittadini avvertono una mancanza di condivisione pubblica, ignorata completamente dalla Giunta Castelli.”

Prosegue il segretario Pd, “per l’ennesima volta gli ascolani subiscono le politiche del centrodestra. Noi preferiamo la partecipazione pubblica. Un’idea sarebbe quella di attuare i Comitati di Quartiere per riportare al centro le istanze delle periferie. E’ un’attività di volontariato gratuita che consente al cittadino di dire la sua. Ma abbiamo davanti un’amministrazione autoreferenziale, dove tutto cala dall’alto. Abbiamo messo in evidenza  le nostre attività di partito, un partito adesso compatto e che ambisce a riconquistare l’Arengo. Oggi non ci sono più le correnti, siamo uniti e vogliamo vincere anche ad Ascoli”.

Critiche anche al Movimento 5  Stelle definito “la longa manus di Castelli in Consiglio Comunale. Loro criticano sempre il Pd,  mai la Giunta. Per noi è inspiegabile. I cittadini devono guardare alla concretezza, alla passione del Partito Democratico ascolano. Noi ci siamo”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 184 volte, 1 oggi)