ASCOLI PICENO – Sulla questione dei Led, interviene il capogruppo di Forza Italia in Consiglio Comunale ad Ascoli, Alessandro Bono. 

“Sui Led siamo all’avanguardia perché abbiamo recepito la direttiva europea e noi lo abbiamo fatto per ridurre le emissioni di CO2. Noi abbiamo messo  in campo questa nuova illuminazione  e ci vorrà tempo per sistemare 11mila punti luce. Sull’intensità della luce a led c’è un impatto visivo diverso e ci si dovrà abituare, ma non per questo sono meno efficaci. L’illuminazione deve essere creata secondo i diversi criteri di legge. I led rientrano nel concetto di smart city. Sicuramente monitoriamo le situazioni di disagio come su Lungo Tronto o Viale Marconi. L’importante è che il led non sia usato come spauracchio. C’è stata forte discussione in Consiglio e anche il Movimento 5 Stelle ha condannato la gazzarra creata dal Pd. Ho presentato un ordine del giorno  che avrà il compito di tutelare il cittadino”

Sulle accuse di autoreferenzialità della giunta Castelli, l’esponente forzista nega la tesi ribadendo che “il Sindaco cerca di ascoltare le istanze del cittadino e lo fa anche attraverso il Consiglio Comunale aperto. Castelli è stato scelto dal 60% degli ascolani e il popolo è sovrano. Stiamo lavorando sulla fattibilità dei Comitati di Quartiere per allargare la partecipazione e cogliere le esigenze del territorio. Sulla tempistica, ci stiamo lavorando ma comunque ascolteremo tutte le realtà cittadine”

E sul programma per le imminenti festività, il capogruppo ricorda che si “sta preparando un bel programma natalizio, anche ascoltando la Consulta per il Commercio e gli eventi saranno importanti. Niente è calato dall’alto. Nonostante la riduzione dei fondi, riusciamo a proporre un cartellone di qualità. Esempio è l’ottima riuscita della Madame Butterfly. Pur con pochi fondi riusciamo ad offrire molto”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 403 volte, 1 oggi)