ASCOLI PICENO  –  In vista della difficile e delicata trasferta in terra pugliese contro il Bari, in casa Ascoli, ad analizzare la situazione ci pensa uno dei simboli e dei leader del Picchio: Gigi Giorgi

“Nel secondo tempo della gara contro il Trapani si è intravisto qualcosa di positivo. Stiamo lavorando sul sistema di gioco, e serve una maggiore maturità da parte nostra” dice il numero 17 bianconero, “Mangia sa cosa fare e inizio a vedere i ragazzi molto determinati e senza alibi, dal ragazzo al più anziano tutti sappiamo del difficile momento. Vorrei specificare che non abbiamo ancora dato tutto il meglio di noi. Sicuramente dobbiamo velocizzare il gioco. La classifica la dobbiamo guardare ed è vitale calarsi nella mentalità giusta altrimenti rimarremo sempre in basso. Ma adesso stiamo evidenziando una quadratura d’intenti totale e sono davvero fiducioso sulla buona riuscita finale”

E sulla gara di sabato, “può anche capitare di fare risultato in un campo così difficile e fare una prestazione di livello. Non voglio comunque tornare sul passato. Si sono dette tante cose, molte anche false: adesso è l’ora della concretezza. Aspetto che tutti possano dare il loro contributo, anche chi ha giocato poco o per niente. Andare in ritiro è stata una decisione anche nostra per ricompattarci ed è stata una scelta giusta” continua Giorgi “per me è importante aver raggiunto le 100 presenze in B con l’Ascoli, anche se questo è un anno complicato, ma sono grato a questa società di avermi dato fiducia. Voglio ringraziare anche i tifosi, elemento fondamentale per noi. E’ una situazione delicata ma sono certo che ne usciremo presto”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 277 volte, 1 oggi)