ASCOLI PICENO –  I 100 studenti degli Istituti superiori del territorio, che hanno svolto un tirocinio formativo all’estero di tre settimane grazie al finanziamento di oltre 220 mila euro ottenuto dalla Provincia con il Progetto Erasmus+, si ritroveranno giovedì pomeriggio all’Hotel Marche per un seminario formativo sul tema della sostenibilità ambientale.

Proprio la tutela ambientale è infatti l’ambito trasversale scelto dall’Europa a dimostrazione di una nuova sensibilità verso questi temi essenziali per il futuro dell’umanità. Gli studenti saranno poi chiamati ad ideare proposte progettuali per un concorso abbinato al Progetto Erasmus sul risparmio energetico, la valorizzazione del territorio, le energie rinnovabili che saranno presentate nella “Giornata Sostenibile” che si svolgerà a marzo. Per i ragazzi, accompagnanti dai docenti che li hanno seguiti durante il loro percorso formativo, sarà anche l’occasione per raccontare l’esperienza di mobilità vissuta a contatto con realtà aziendali internazionali nel campo del turismo, della green economy e delle nuove tecnologie in ben 8 paesi: Francia, Irlanda, Inghilterra, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Slovenia e Spagna.

All’Hotel Marche saranno accolti dal Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, dalla Consigliera Provinciale Valentina Bellini e dai responsabili di Eurocentro che gestisce tecnicamente le fasi del progetto sostenuto da un partenariato locale, nazionale ed europeo molto qualificato con Università, aziende, scuole e società specializzate.

“Il progetto Erasmus per il quale la Provincia ha già ottenuto i finanziamenti per una nuova edizione in fase di partenza – evidenziano il Presidente D’Erasmo e la Consigliera Bellini – costituisce un segnale di grande speranza e fiducia per il futuro perché consente a tanti giovani di incontrare i loro coetanei europei e di vivere un’esperienza di grande valore umano e professionale a contatto con il mondo del lavoro di altri paesi. E’ importante inoltre la grande attenzione posta sui temi ambientali perché, anche emerge con chiarezza dalla conferenza sul clima di Parigi, lo sviluppo e il benessere delle nuove generazioni passano attraversano una nuova coscienza e consapevolezza sul giusto ed equilibrato utilizzo delle risorse della Terra”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 135 volte, 1 oggi)