ASCOLI PICENO –  18 dicembre 2015: 21^ anno dalla scomparsa di una figura mai dimenticata e sempre , costantemente amata dalla città di Ascoli e dai tifosi del Picchio. Parliamo di Costantino Rozzi.

E per ricordare ancora il bene che ha fatto ad Ascoli, venerdì alle 18 presso il campo di Monterocco si disputerà un derby Ascoli- Ancona proprio nel ricordo del patron bianconero. Nella squadra bianconera faranno parte, tra gli altri, Flavio Destro, Gilberto Vallesi, Vincenzo Rodia, Massimo Silva e Antonio Aloisi tra le vecchie glorie bianconere e Marco Fioravanti, Marco Cardinelli e Gino Cacciatori tra gli amministratori, con Nico Stallone in panchina, mentre tra le fila dell’Ancona ci saranno Maurizio Ganz, Marco Schenardi, Marco Osio, Sebastiano Vecchiola e Alessandro Bertarelli.

L’assessore allo Sport Massimiliano Brugni ringrazia “tutti per aver organizzato quest’evento nel giorno dell’anniversario della morte di Rozzi, un gigante della storia di questa città. E’ importante che anche i più giovani non dimentichino questa figura fondamentale”. Dello stesso parere è il Sindaco Guido Castelli:”è una tradizione ricordare  il Presidentissimo e questo è il modo migliore per solennizzare una date che conferma il legame tra Ascoli e Rozzi. E’ il migliore omaggio per una figura leggendaria”

AnnaMaria Rozzi dice “grazie a tutti gli ascolani. Vogliamo ricordare Papà in una situazione dinamica, in movimento. Lui diceva che fuori dal campo non deve esserci violenza. Il suo esempio ha fatto in modo che l’Ascoli ha sempre avuto buoni rapporti con tutte le altre squadre”. Anche Fabrizio Rozzi dice di “essere felice che le nuove generazioni apprezzino la figura di mio padre. Sono passati tanti anni, ma il ricordo vive sempre. Vorrei anche ringraziare la Camera di Commercio che ha patrocinato l’iniziativa e l’Ascoli Picchio per averci fornito le maglie per la gara”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 238 volte, 1 oggi)