ASCOLI PICENO- Appena il signor Maresca ha fischiato la fine della gara, la tifoseria bianconera ha minacciosamente raggiunto il lato inferiore della Curva Sud, scandendo cori contro i giocatori.

Poi in  duecento circa si sono avvicinati agli ingressi della Tribuna, controllati dagli steward ,dai carabinieri e gli agenti del Reparto Mobile di Senigallia e della Questura che hanno formato un cordone di protezione per evitare contatti.

Contestazioni pesantissime contro il direttore generale Lovato, invitato a “tornare a Torino”. Si è avvicinato anche Bright Addae, che poi è scoppiato in lacrime. Anche Gianluca Ciccoianni ha cercato di stemperare gli animi molto caldi.

La situazione sta precipitando, l’Ascoli è in un vicolo cieco. I giocatori sembrano allo sbaraglio, non c’è reazione e lo spettro della Lega Pro si fa sempre più vicino.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.689 volte, 1 oggi)