ASCOLI PICENO –  Gli Infermieri a Difesa dell’Ospedale di Ascoli, in una nota, denunciano “la grave carenza di Risorse Umane nei reparti di Degenza che comportano una carenza della qualità del servizio erogato ai cittadini e un Rischio clinico elevatissimo per gli infermieri che vi lavorano.Questa situazione non è piu sostenibile e tutti i Responsabili dal Direttore al Dirigente delle Professioni Infermieristiche alle Posizioni Organizzative devono farsi carico, visto che percepiscono uno stipendio, della situazione e adoperarsi per coprire i turni assistenziali garantendo l’assistenza adeguata ai degenti.”

Continua la nota: ” Se non riescono a garantirla devono assolutamente chiedere di assumere Personale all’ASUR o prendersi la Responsabilità di chiudere intere aree di Degenza ma quello che non è più sostenibile, e che da noi sarà denunciato in ogni modo, e accettbile eè quello di scaricare e caricare tutto il peso della Carenza di Risorse Umane sui Cittadini ricoverati e sul personale infermieristico, Oss e ausiliario che deve sostenere e Supportare tutto il carico della carenza d’organico questo a discapito della qualità del servizio e rogato e con un rischio elevatissimo, che naturalmente è a carico dei Turnisti Infermieri che hanno la responsabilità anche penale nell’esercizio della loro Professione….noi diciamo basta!”

Un grido di allarme e di richiesta d’aiuto che “inviamo a tutti gli attori istituzionali e non ( politici, sindacali della società civile associazioni ecc. ecc.) che hanno a cuore la Sanità pubblica, il nostro Ospedale (oramai svuotato di servizi e risorse) e la salute e la dignità sia dei Cittadini che dei lavoratori della Sanità ascolana”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.277 volte, 1 oggi)