ASCOLI PICENO – Italia Nostra di Ascoli lancia l’appello in favore di una bellezza artistica del nostro territorio.

“C’è una chiesa nelle vicinanze di Mozzano, l’ex parrocchia della zona di Acquaviva che versa in cattive condizioni” dice il presidente della sezione ascolana, Gaetano Rinaldi, “è la chiesa di S. Michele Arcangelo. Ci sono affreschi del 1500 e del 1600. Uno di questi raffigura la Crocifissione e un’altro è la Madonna con il Bambino. Questa chiesa è di epoca longobarda ed è in stato avanzato di abbandono. Fortunatamente abbiamo già provveduto a contenere i danni, ma il tetto è quasi del tutto crollato Purtroppo le Amministrazioni locali non possono fare nulla per tutelare questo bene. Stiamo anche lavorando con la Curia, ma anche loro non possono fare molto. Ma l’impegno a livello nazionale dell’Associazione, assicurato dal Presidente Avv. Marco Parini e dal Consiglio Nazionale dell’Associazione, permetterà sicuramente di chiudere con successo questa entusiastica avventura, confermando ancora una volta l’immagine dell’Associazione che da sempre si distingue per la tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturale dell’Italia

“Servono circa 250mila euro. Ci rivolgiamo a tutti per contribuire a questa raccolta” prosegue Rinaldi, ” sul sito e sulla pagina Facebook Italia Nostra Ascoli ci sono tutte le coordinate per poterci aiutare. Naturalmente è anche possibile offrire direttamente l’importo che si vuole alla Sezione di Italia Nostra, che rilascerà una ricevuta e la Dichiarazione per lo scarico fiscale.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 762 volte, 1 oggi)