ASCOLI PICENO – Un mercato che ha visto uscite eccellenti come quelle di Bellomo ma anche  di Tripoli e Pirrone punti fermi della scorsa stagione e ai margini invece durante quella attuale e di Nava utilizzato pochissimo durante le due gestioni di Petrone e Mangia. Sono arrivati i giovani promettenti Iotti e Di Marco e anche il centrocampista Benedecic e il difensore rumeno Bogdan Mitrea.

Giuliano Tosti racconta così i due nuovi acquisti:” Mitrea  è già pronto per il campionato mentre  Benedicic ha fatto solo i  campionati giovanili e purtroppo è incappato in due gravi infortuni ma ora sta bene e sono sicuro che era e rimane  una promessa del calcio.. Mitrea purtroppo ha esordito in una serata storta ma entrambi hanno il profilo giusto per noi. Abbiamo chiesto scusa ai tifosi per la sconfitta di Chiavari. Con il Lanciano sarà una gara importante, incrociamo le dita per un buon risultato ma abbiamo ancora mezzo campionato davanti e siamo fiduciosi.”

Bogdan Mitrea parla degli obiettivi stagionali: “Farò di tutto per integrarmi e fare risultati con l’Ascoli. Mi è sempre piaciuta l’Italia e avrei  voluto giocare qui. L’Ascoli potrebbe essere un trampolino per la serie A?:”Preferirei andare in A con l’Ascoli. ” Il rumeno è un difensore goleador, specialista sui calci piazzati e in merito al ruolo afferma :”Posso giocare sia al centro che come  terzino. L’anno scorso ho realizzato 14 gol sono quasi tutti su rigori o punizioni. “

Il centrocampista Benedecic scuola Milan invece è reduce da sei mesi nel Como, fanalino di coda in serie B ed ha collezionato poche presenze: “Sono arrivato 14 anni in Italia fatto tutte le giovanili del Milan, due panchine in Champions League e due ritiri con la prima squadra. Ho conosciuto,  con sei mesi al Como, la serie B e conosco il livello e il modo di giocare della categoria. Ho sempre rispettato le scelte dell’ allenatore, le otto partite che ho fatto le ho usate per conoscere il campionato.  Quello che è successo lunedì sono cose che possono capitare ora dobbiamo ripartire dalle cose buone, per dimostrare domani che quello che è successo è stata solo colpa di una giornata sbagliata. Siamo fiduciosi nei nostri mezzi, sono arrivato pronto e se il mister  mi chiamerà in causa sarò pronto.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 468 volte, 1 oggi)