Un’Ascoli che si sveglia nella ripresa vince il confronto salvezza contro il Lanciano. Un primo tempo senza mordente per i bianconeri; c’era il rischio di portare a casa soltanto un punto, che non sarebbe servito per la lotta per uscire dal pantano della bassa classifica.

Due bianconeri sugli scudi. Il primo è Ivan Lanni, che rientrando da una lunga assenza, ha salvato almeno 3-4 gol con grandissime parate. Il numero 1 bianconero è un patrimonio assoluto per la società di Corso Vittorio e il contratto prolungato è un segno di totale fiducia verso di lui. Il suo ritorno è servito totalmente alla causa del Picchio.

L’altro protagonista è Jakub Jankto. Cuore e grinta per il giovanissimo ceco. Un gioiellino splendente, un giocatore con un futuro luminoso davanti. Una prestazione al 100%, come sempre coronata da un gol straordinario. Pedina insostituibile nello scacchiere di Devis Mangia è un punto fisso sul quale i tifosi puntano per raggiungere la salvezza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 179 volte, 1 oggi)