ASCOLI PICENO – Dopo qualche “giallo” dovuto alla sua firma,Tommaso Bianchi è adesso un giocatore dell’Ascoli.

“Il nostro obiettivo è la salvezza, sarà dura, ma ce la faremo sicuramente. Per il mio arrivo c’è stata una trattativa complicata, ma voglio dimostrare ancora qualcosa” dice Bianchi, “anche se ho subito alcuni interventi chirurgici, adesso sono pronto a rimettermi in gioco.Conosco molti ex calciatori bianconeri e con Bellusci e Antenucci ho seguito molte partite dell’Ascoli e mi hanno raccontato tutto della tifoseria e della città. So bene che è una piazza molto importante, un club storico con una grande tifoseria, insomma, la piazza giusta per me, mi auguro quella del rilancio.”

“E’ stato un anno e mezzo non certamente tranquillo per via dell’infortunio, ma adesso devo ripartire. Per quanto riguarda la mia posizione, mi piace giocare davanti alla difesa nel 3-5-2, nel 4-3-3 ho fatto la mezz’ala a centro sinistra, a Modena ho giocato col centrocampo a due. Insomma ho ricoperto un po’ tutti i ruoli a centrocampo. Il progetto dell’Ascoli è senz’altro importante,

“Ci sono differenze con la serie B inglese, lì c’è davvero poca tattica, ma il ritmo è molto veloce. Ci sono anche molti più investimenti economici e anche l’ambiente è differente. Le famiglie vanno allo stadio e c’è tanta passione”

Il socio bianconero Gianluca Ciccoianni conclude con un auspicio: “spero che possa esordire in serie A, ma con la maglia bianconera. Sulle sue condizioni fisiche, posso garantire al 100%”

Intanto sembra a buon punto la trattativa per il quarto attaccante. Si tratta di Doudou Mangni, romano ma di origini senegalesi e con esperienze calcistiche all’estero. La trattativa è a buon punto e se ne saprà di più a breve.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 348 volte, 1 oggi)