ASCOLI PICENO – Proseguono le attività di indagini della Polizia volte ad individuare l’uomo sfuggito alla Volante la notte del 26 gennaio, dopo aver effettuato il furto aggravato al distributore TE 24/24 situato in viale Indipendenza ad Ascoli Piceno.

La perquisizione effettuata a Tortoreto presso la casa di Marin Carlstea ha consentito di rintracciare 96 marche da bollo che attraverso accertamenti presso l’Agenzia delle Entrate sono risultate rubate ad un’azienda del Fermano nel corso di un furto avvenuto il 31 dicembre 2015 durante il quale ignoti hanno asportato la cassaforte, contenente denaro e valori.

Si aggrava nel frattempo la posizione dell’arrestato Marin Carlstea a cui il Questore di Ascoli Piceno ha comminato il divieto di ritorno nei comuni di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e Spinetoli per la durata di tre anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 652 volte, 1 oggi)