ASCOLI PICENO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato diramato sul sito del Monticelli Calcio.

Si è svolta oggi l’ultima riunione operativa presso la Questura di Ascoli Piceno dove l’Asd Monticelli è stata rappresentata dal Direttore Generale Francesco Castelli.

Confermata la possibilità di vendere i biglietti, oltre che ai residenti del Comune di Ascoli Piceno, anche agli abitanti dei comuni di Maltignano, Folignano, Acquasanta, Arquata, Venarotta, Roccafluvione e Comunanza.

Per domenica la società ha indetto la “Giornata Biancoazzurra”, non saranno quindi validi gli abbonamenti: ci sarà anche la possibilità di acquistare i biglietti al botteghino presentando un documento d’identità ma con il rischio di lunghe file e di riuscire ad entrare solo a partita iniziata. La società Asd Monticelli e la Questura raccomandano di acquistare i tagliandi nei giorni precedenti nei punti vendita ufficiali: Transatlantic Mad Cafè, Brecciarol Bar, Caffè Del Duca e Velodromo di Monticelli (Transatlantic Mad Cafè e Caffè Del Duca rimarranno aperti anche nella giornata di domenica). Necessario, sia durante l’acquisto del tagliando che per accedere allo stadio, un documento di identità.

La strada per arrivare allo stadio sarà bloccata dalle forze dell’ordine che lasceranno passare solo gli aventi diritto. Tutti gli accreditati dovranno necessariamente passare da via delle Zeppelle e avranno modo di parcheggiare presso il parcheggio antistante lo stadio. Tutti gli altri invece dovranno dirigersi al Del Duca attraverso il ponte di Rozzi.

La Questura ha disposto il divieto di portare sciarpe, magliette e bandiere riferibili all’Ascoli Calcio e la non validità, per l’accesso allo stadio, del tesserino AIA (Associazione Italiana Arbitri).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.588 volte, 1 oggi)